Tutte le mie xxx

mercoledì 19 giugno 2013

Piccoli passi di felicità

Questo caldo certo non invoglia stare al computer, se penso che fino a poche settimane fa ci lamentavamo dal freddo, sembra incredibile ora boccheggiare per il caldo.
A tenermi lontana dal blog comunque è stato il poco tempo a disposizione, tra i lavori domestici ed in giardino si è inserita anche la commissione di diversi bavaglini che però non ho potuto fotografare; è una storia abbastanza niosa ed in sintesi non avevo la macchina fotogrfica a disposizione ed i bavaglini dovevano essere consegnati.
Pazienza, sono anche in arretrato con la recensione di diversi libri, quindi visto che le vacanze si avvicinano e che molte di voi partiranno per le spiagge con un libro in borsa ecco il mio consiglio letterario.
Questo romanzo mi è stato regalato da mio marito per il compleanno, che vista la copertina non ha resistito.

Seduta sul divano, Juliet ha un solo desiderio: nascondersi. Dalla sua famiglia, dagli amici, da sua madre. E fare finta che suo marito Ben non se ne sia andato per sempre. Ma c'è qualcuno che non ha la minima intenzione di permetterglielo: ha le orecchie spettinate, la coda che scodinzola di continuo e due occhi color nocciola che non smettono di fissarla un momento. Si tratta di Minton, il cane di Ben. Ha bisogno di lei, ora più che mai. Ma non c'è solo lui. C'è anche Coco, il labrador che sua madre ha ben pensato di affidarle per il weekend. Juliet non ha alternative e a malincuore decide di occuparsi di entrambi. Trascinata da questa strana coppia, al parco scopre un mondo nuovo fatto di codici, linguaggi, luoghi suoi propri, dove le persone si chiamano con i nomi dei loro cani: il mondo dei dogsitter. Un mondo che la aiuta a riprendere possesso della sua vita. Piano piano Juliet sente di avere un intuito particolare e un modo tutto suo di farsi capire dai quattrozampe. In men che non si dica, tutti vogliono che sia lei a occuparsi dei loro piccoli amici. Perché a Juliet basta uno sguardo per capire di cosa hanno veramente bisogno. Per tutti loro Juliet ha trovato il segreto della felicità, ora manca solo lei. Ma forse sarà proprio Minton a farle capire la strada, passo dopo passo.  

Come nel suo primo romanzo, "lezioni di ballo" (ve lo ricordate? lo avevo recensito nel mio precedente blog, si quello che splinder ha cancellato... sigh!)la scrittura è scorrevole e lineare, una trama godibile in cui la Dillon catapulta il lettore nella storia dei suoi personaggi ben delineati e caratterizzati.
Certo è una storia fatta anche di dolore, rimpianti, sensi di colpa e bugie, ma anche di ripresa e di nuovi inizi.
E' consigliato perchè seppur non ha la pretesa di essere un capolavoro letterario è sicuramente ben scritto, se poi amate gli animali sono certa che vi immedesimerete subito nella protagonista Juliet che trova nel suo cane Minton un supporto importante per riprendersi.
Inoltre Garzanti ne ha fatto una versione tascabile che lo rende perfetto per essere infilato in valigia (devo ancora trovare il coraggioso che si porta appresso un rilegato).

Vi dicevo anche dei lavori in giardino, finalmente abbiamo piantato il glicine che sono certa il prossimo anno ci delizierà già con dei bei grappoli e finalmente ecco spuntare i fiori dell'oleandro.


Mi mette di buon umore aprire la porta della cucina e trovare tanti fiori colorati, non vedo l'ora che diventi un bel cespuglio pieno di fiori, ma già è un buon inizio, per essere il primo anno non mi lamento di sicuro; in questi giorni poi coglierò i miei primi lamponi.
Tanto basterebbe già a rendermi entusista, ma c'è un'altra cosa ... lo scorso anno facevo il conto alla rovescia per il matrimonio, quest'anno... beh per il concerto dei Bon Jovi, più o meno è la stessa cosa.
Ho sposato l'uomo della mia vita ed andrò al concerto dell'uomo dei miei sogni (anche qui regalo del maritino che è veramente super e che per Natale mi ha fatto una sorpresa enorme).
Comunque anche per questo ci sarà modo di approfondire più avanti.

6 commenti:

  1. E bravo tuo marito, ti ha fatto un bel regalo!!!! Peccato non poter vedere le foto delle bavette, saranno sicuramente bellissime!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda mi è propio dispiaciuto perchè poi ho usato degli schemi nuovi e sono piaciute tanto. Sarà per la prossima volta.

      Elimina
  2. grazie della segnalazione del libro, mi incuriosisce!
    Che bel regalo ti ha fatto!!! ^_^
    a presto!
    Stefi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Stefi per essere passata a trovarmi!

      Elimina
  3. Io tra poco parto e non ti dico la scorta di libri che mi porto!!
    Comunque ti capisco, mettici il caldo, gli impegni e tutto il resto e il tempo da dedicare al blog si assottiglia parecchio!
    E poi che dire... tuo marito a fatto centro con questo regalo!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bene, bene, allora mi raccomando che al tuo ritorno vogliamo un bel reportage delle tue vacanze e tante tante recensioni. Divertiti e riposati un po' anche per noi che fino all'8 di luglio saremo a casina!!!

      Elimina