Tutte le mie xxx

lunedì 7 settembre 2015

Torta di ricotta, nocciole e gocce di cioccolato

Era da molto che non avevo la possibilità di sfornare dolci come in questo periodo.
In realtà io continuo a moderarne il consumo perchè se mi lasciassi andare tornerei tranquillamente a fare e mangiare una torta a settimana, con risultati catastrofici sulla mia linea e sulla mia salute, ma ogni tanto c'è qualche scusa per festeggiare a dovere .
L'occasione è stata quella di andare a trovare una cara amica che vedo troppo di rado, i km e gli impegni non ci aiutano a vederci come vorremmo, ma alla fine mi dico che non è tanto la quantità, quanto la qualità del tempo passato insieme.
Questa è la torta


300g di farina, 100g di farina di nocciole, 300g di zucchero, 300g di ricotta, 100g di gocce di cioccolato, 100g di burro.

Montare le uova con lo zucchero, quando il composta sarà spumoso aggiungere le farine, ammalgamare bene ed aggiungere, la ricotta ed il burro a tocchetti, alla fine le gocce di cioccolata.
Infornare per 50 minuti c.a. a 180°.

 Sarei dovuta andare da lei già molto tempo fa per ritirare un sottopentola che le avevo fatto dipingere su  porcellana.
Non amo avere moltissime cose in casa, ma quelle che ho mi piace che siano di qualità,  in particolare se si tratta di cose che rimangono in mostra nel 90% del tempo e nel restante vengono usate per le occasioni speciali; così approfitto sempre del suo talento.
Ho evitato di fare una lista nozze proprio per non avere roba dozzinale, dallo scarso utilizzo, ma dal prezzo spropositato.
Non ci pentiremo mai di aver fatto una lista viaggio come si deve, aiutati da un'agenzia che ha saputo rispondere in pieno alle nostre esigenze ed ora poco per volta mi prendo ciò che mi manca o desidero.
Le fate in casa nostra sono una costante, non solo nei miei ricami, ma anche come ornamenti, così le ho chiesto di riprodurre una fata di Joan Elliot disegnatrice che amo molto, ma di cui ancora non ho fatto nulla.


La Sweet Pea ora è posizionata in mostra nel ripiano centrale della credenza  e per il futuro ho in previsione di ricamare la Iris.


Non sarà certo a breve, ma mi sono portata avanti acquistando lo schema ed i filati, quando capiterà prenderò i materiali speciali ed  un bel tessuto sfumato.
Di buoni propositi per il futuro ne tantissimi, ma poco per volta dovrò prima terminare i lavori iniziati.


7 commenti:

  1. Ciao Flavia, grazie della ricetta! Volevo chiedertela quando ho visto la foto su fb!
    Mi piace molto il nuovo ricamo che hai scelto.. spero di vederlo presto ;-)
    Un bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille a te che passi sempre per un saluto. A presto!

      Elimina
  2. Ciao Flavia la tua torta deve essere buonissima io sono golosissima ma anche a dieta... sono perennemente a dieta :-(
    La fata che hai fatto realizzare sul sottopentola di porcellana è incredibile è davvero bella come il disegno della Elliot complimenti alla tua amica da parte mia.
    Ottima anche la scelta della Iris è molto bella e con tantissimi particolari, anche io ho mille idee ma prima devo finire Florentina che è rimasta ferma per il caldo. A presto ciao Giò

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A chi lo dici la dieta è sempre lì che incombe come una Spada di Damocle, ma ogni tanto concedersi una piccola gratificazione aiuta a non lasciarsi andare.
      Non mancherò di girarle i complimenti!

      Elimina
  3. Grazie per la ricetta e aspetto con impazienza l'inizio della nuova fatina!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te cara Susanna che passi sempre a trovarmi.

      Elimina
  4. La torta, inutile dirlo, è golosissima!
    Sono d'accordo con te, delle cose belle non ci si stanca mai e questo sottopentola è davvero bello, la tua amica è veramente brava. Anch'io ho una lista infinita di cose da fare e come te devo cercare di terminare ciò che ho lasciato in sospeso!
    Buon lavoro dunque! A presto

    RispondiElimina