Tutte le mie xxx

mercoledì 15 gennaio 2014

Le ricette segrete della cucina dell'amore

E' arrivato il momento di accantonare un po' di faccende e riprendere la scrittura del mio blog.  
Dopo un breve periodo di giornate di sole, calde e quasi primaverili , l'inverno è tornato con il freddo e la pioggia, quindi, dopo aver pulito, riordinato e sbrigato tutte quelle faccende improrogabili ho rimesso le mie scarpette da corsa nella loro scatola ed ora mi posso concedere qualche minuto al pc.
Infondo la sera è ancora bello starsene davanti al camino a sferruzzare, leggere o scrivere e le mie recensioni sono moooolto in arretrato, oggi partirò dal fondo e vi presenterò l'ultimo libro letto.
Mi è stato regalato assieme a questo bellissimo segnalibro da Chiara con cui da qualche anno per Natale  abbiamo intrecciato uno scambio di libri.


Tutti a Blue Crab Island, nel Maine, chiamavano Camilla la dea dell'amore perché, con il suo talento di veggente era riuscita a salvare matrimoni in crisi. Ma Camilla non era solo un'indovina, era soprattutto una bravissima cuoca, amante della cucina italiana e delle sue specialità. Agli studenti della sua scuola di cucina suggeriva di aggiungere sempre nella pentola un ingrediente segreto: un ricordo triste, un pensiero felice, un fervido desiderio. Questo rendeva uniche le ricette e faceva sì che si realizzassero le speranze di chi le eseguiva. Holly, sua nipote, aspetta da anni l'uomo giusto: al suo vero grande amore, le ha predetto la nonna, piacerà un piatto particolare dal sapore molto intenso... La ricerca diventa sempre più complicata e Holly sembra destinata alla solitudine. Quando però eredita la scuola di cucina di Camilla e il suo ricettario, Holly impara come trovare la propria strada. Scoprirà che gli ingredienti essenziali della vita sono in realtà costituiti da un intreccio di trame: ricordi, sogni e speranze si legano a formare il romanzo della vita di ognuno dandoci la possibilità di scoprire la vera ricetta della felicità che si nasconde in noi.  

Piacevole, leggero, coinvolgente, certo nulla di particolarmente originale, ma non ha deluso le aspettative.
I personaggi sono ben delineati e tutti simpatici , è inevitabile fare il tifo per Holly la protagonista che parte con un cuore spezzato, ma che avrà il suo lieto fine.
Insomma lo consiglio tantissimo se siete alla ricerca di una storia romantica e che si legga in un paio di ore.

Vi avevo già detto che la Sweet Pea di Mirabilia era un regalo, ora sono molto orgagliosa anche del mio lavoro di incartamento; così ve la faccio vedere come l'ho presentata alla mia amica.
 

Cercavo per la verità una borsina color glicine, avevo visto lo scorso anno al Viridea delle borse con dei lillà e dei fiori di glicine, sarebbero state entrambe perfette, ma ai primi di gennaio, con ancora gli allestimenti di Natale praticamente non c'era nulla se non qualche borsa con le principesse Disney.
Così ecco l'idea, ho preso della carta di riso, il nastro lo avevo, e quella decorazione nei toni del rosa e del bianco; sotto ovviamente c'è dell'altra carta e della millebolle.
Spero sia piaciuta perchè ci ho messo tutto il mio impegno, oltre che tempo e danaro.
Prossimamente dovrò riprendere e finire la tovaglia iniziata lo scorso anno e poi la Queen di Mirabilia, per qualche mese credo che di crocette ne avrò abbastanza e quindi non mi farò prendere da altri progetti.
Alla prossima con un avanzamento, oppure con una recensione arretrata.

4 commenti:

  1. Sarà piaciuta sicuramente!!! Grazie per il suggerimento di lettura... buona serata!!

    RispondiElimina
  2. Ciao carissima sei sempre al lavoro!!!!! Molto carina la tua confezione e non vedo l'ora di vedere la tua tovaglia finita!

    RispondiElimina